I Genitali maschili e i loro problemi

Pene e testicoli nei ragazzi

Fonte: Shutterstock Quali sono i più comuni problemi ai genitali maschili dei bambini e come si interviene per risolverli Problemi ai genitali maschili dei bambini Capita alla nascita, o quando il bambino è più grandicello, che ci siano problemi ai genitali e si debba intervenire, a volte anche chirurgicamente, per risolvere il problema ed evitare complicazioni.

erezione del pene debole cosa fare

Ma quali sono i più comuni problemi ai genitali maschili dei bambini? Nei maschietti i problemi più frequenti interessano i testicoli.

Anatomia I testicoli sono organi pari e simmetrici di circa 20 grammi di peso, delle dimensioni di una grossa noce, posti in una borsa cutanea dalla superficie rugosa, ricoperta di peli, detta scroto.

Il criptorchidismo colpisce un bambino su In caso contrario il pediatra potrebbe prescrivere una terapia ormonale a base di gonadotropina oppure optare per un intervento mini-invasivo da eseguirsi in anestesia combinata e in day-hospital. In questo caso si incide a livello scroto-inguinale e si riposiziona il testicolo nella sua sede. Agenesia e atrofia Capita anche che il testicolo, anziché essere nascosto, non si sia formato o sia atrofizzato a causa di un mancato afflusso di sangue verso l'organo.

rapido ripristino dellerezione dopo un rapporto

Si parla di agenesia e atrofia. Nell'agenesia, se manca un solo testicolo, non si interviene ma la fertilità' non è compromessa; in caso di atrofia si interviene in laparoscopia, con una sonda ottica si esplora l'addome attraverso l'ombelico e il testicolo viene asportato poiché non più vitale. In genere la situazione migliora fino a risolversi man mano che il bimbo cresce perché l'aumento del peso aiuta il testicolo a scendere in basso, ma nei casi più' gravi in cui non si riesce a riposizionarlo, potrebbe essere necessario intervenire chirurgicamente e fissare il testicolo con due punti dietro lo scroto.

il pene è curvo su un lato

Idrocele Se il sacco scrotale è pieno di liquido, abbiamo l'Idrocele. Il problema è causato dalla mancata chiusura di un canalino che collega l'addome con lo scroto. Il bimbo va portato immediatamente in ospedale per liberare chirurgicamente la strozzatura, infatti Cosa fare se vediamo il testicolo arrossato al bambino?

Pubertà precoce e ritardata

Potrebbe essere l'orchite, un altro caso di dolore accompagnato da genitali gonfi e arrossati, si tratta di un'infiammazione dell'organo e dei tessuti circostanti che pene e testicoli nei ragazzi necessita di intervento chirurgico ma richiede solo una terapia antibiotica prescritta dal pediatra.

Nei casi in cui si tratti solo di un leggero bruciore basta pulire con particolare cura la zona ed eventualmente applicare una crema consigliata dal pediatra. Balanopostite del bambino Se i genitali, nello specifico il pene, appaiono arrossati e si notano secrezioni giallastre e il bimbo avverte bruciore, forse si tratta di Balanite, un'infiammazione della mucosa fra glande e prepuzio causata da germi che ristagnano in quella zona.

Sono davvero un pene

Se questa coinvolge anche l'esterno del prepuzio si tratta di Balanopostite. Questo disturbo spesso si accompagna alla fimosi ed anzi è proprio la fimosi a scatenare l'infezione a causa del ristagno di urina all'interno del prepuzio e dell'impossibilità di pulire bene questa parte proprio a causa della chiusura del prepuzio.

curvatura verso il basso del pene

Il pediatra potrà prescrivere terapia con pomate a base di cortisone o antibatteriche ed associarle a delle lavande con acqua e bicarbonato. Cisti smegmatiche bambino Per tutta la vita di un uomo le cellule epiteliali che rivestono il glande ed il prepuzio sono soggette ad un continuo processo di rinnovamento che porta alla formazione di piccole perle di colore bianco che vengono chiamate cisti smegmatiche.

Queste cisti altro non sono, quindi, che il prodotto delle cellule degenerate che si sono accumulate e che si sono mescolate al prodotto delle ghiandole sebacee. Nulla di anormale, quindi.

Sezioni dell'Ospedale

E' sempre bene parlarne con il pediatra che potrà valutare, già ad una semplice visita di controllo, se si tratta di un'infezione o di una cistite. Il primo passo è sempre quello di lavare meglio e con maggiore frequenza il pisellino ed insegnare al bambino ad asciugarsi dopo aver urinato. Nella maggior parte dei casi potrebbe essere sufficiente curare meglio l'igiene intima ed applicare una pomata emolliente e contenente ossido di zinco per far passare il bruciore, ma se il problema dovesse persistere il pediatra potrebbe prescrivere ispessimento della manica del pene esame delle urine per verificare pene e testicoli nei ragazzi presenza di un' infezione delle vie urinarie.

Sollevamento pesi con i genitali